Prima di partire, ricordati di donare

Prima di andare in vacanza compi un gesto di solidarietà che ti renderà felice, dona. È il messaggio, che attraverso uno spot per tv e radio, AVIS Nazionale ha voluto inviare per promuovere la nuova campagna estiva 2020 di sensibilizzazione alla donazione.

“Be red, be yellow, be good” è infatti il claim che, dopo la fortunata riuscita dello scorso anno, è stato ripreso anche per il 2020, seppur rivisitato alla luce dell’emergenza Covid-19. Una serie di immagini e copertine social vedono ragazze e ragazzi indossare la mascherina, ma senza perdere l’entusiasmo di compiere una scelta etica e volontaria mai così preziosa come nella stagione estiva. Caratterizzata da uno stile fresco e leggero tali immagini presentano il dono come un atto di profonda generosità, in grado di regalare gioia non solo a chi lo riceve ma anche a chi lo compie.

E’ un messaggio di solidarietà e di colore: ROSSO come il sangue, GIALLO come il plasma.

I mesi caldi sono infatti particolarmente delicati per il Sistema sangue: l’aumento di affluenza turistica e le azioni preventive messe in campo dal punto di vista della sorveglianza sui virus trasmessi dalle zanzare rendono necessaria una pianificazione precauzionale. Occorre scongiurare un possibile calo delle scorte.

Come ha spiegato lo stesso presidente di AVIS Nazionale, Gianpietro Briola, «l’estate è uno dei periodi dell’anno in cui, complici le vacanze, si rischiano di registrare le principali carenze nelle scorte di sangue e plasma. Per questo abbiamo voluto lanciare questa iniziativa per ribadire ancora una volta che il bisogno di sangue e plasma non va mai in vacanza».

La sensibilizzazione alla donazione estiva prosegue anche attraverso i volti dei donatori e delle donatrici nella campagna di comunicazione realizzata dalla Regione Emilia-Romagna con Avis, Fidas, Admo, FedRed e A.L.T. incentrata su un messaggio anch’esso legato all’emergenza Coronavirus:  #Io ti racconto che “Continuiamo a donare il sangue in sicurezza. Noi non ci fermiamo!”

Donne e uomini, lavoratori o studenti, personale sanitario di età, esperienze di vita e percorsi diversi, ma accomunati da una scelta fatta per altruismo: donare sangue. E dalla volontà di prestare il proprio volto per far sì che sempre più persone vengano contagiate da questo gesto di solidarietà con il duplice obiettivo di promuovere le donazioni in un periodo, l’estate, in cui di sangue c’è particolarmente bisogno, e fugare ogni dubbio legato al rischio, perché – come sempre – chi vorrà iniziare o continuare a donare potrà farlo senza paura, in sicurezza.

Ricorda che:

Il sangue è sicuro

Non ci sono evidenze scientifiche che dimostrino la trasmissione del coronavirus attraverso le trasfusioni di sangue ed emocomponenti.

Donare è sicuro

Il Centro Nazionale Sangue – la massima autorità italiana sul sistema sangue del Ministero della salute – sta invitando tutte le unità di raccolta a effettuare la prenotazione delle donazioni di sangue e plasma, prendendo contatti telefonici con i donatori per conoscere il loro stato di salute e per sapere se hanno mai avuto contatti con persone affette dal virus.
Tutte le Avis su territorio nazionale stanno rispondendo benissimo programmando le donazioni, al fine di evitare assembramenti e contatti con altre persone.
Il sistema è semplice: prenotazione, gestione dell’attesa e della donazione in piena sicurezza.

Fonte: https://www.avis.it/coronavirus/

Chiama l’Avis più vicina per prenotare la visita di idoneità, oppure compila il modulo online e verrai contattato al più presto.

image_pdfSalva PDFimage_printStampa